Zambrone

ZAMBRONE-Veduta-della-Costa--(1)

Situata a metà strada fra Tropea e Vibo Valentia, pochi chilometri più a nord del promontorio di Capo Vaticano, sorge Zambrone, splendida località turistica della costa tirrenica calabrese, nel bel mezzo della rinomata Costa degli Dei. Il borgo, fino a pochi decenni fa, era dedito esclusivamente all'agricoltura e alla pastorizia. Successivamente, grazie al traino turistico apportato dalla vicina Tropea, e soprattutto grazie alle meravigliose spiagge bianche contornate da splendide scogliere in granito e da un mare cristallino, ha conosciuto un fiorente sviluppo turistico, divenendo meta privilegiata per le vacanze balneari nella Costa degli Dei.

Negli ultimi decenni a Zambrone sono sorti hotel e residences di tutte le categorie, ma sopratutto villaggi turistici e numerosi campeggi sulle sue lunghe ed estese spiagge bianche, frequentati soprattutto da turisti stranieri.

Zambrone è una località rinomata e ambita da tanti visitatori provenienti da ogni parte d'Europa grazie alla presenza di meravigliosi fondali brulicanti di vita marina.

La marina

Dotata di una bella e lunga spiaggia, Zambrone è una delle perle del Golfo di Sant’Eufemia, con la sua posizione a metà strada tra Tropea e Briatico. Lambita da uno dei mari più puliti d’Italia, Zambrone presenta un litorale variegato da dove godere del panorama spettacolare delle isole Eolie e del vulcano di Stromboli. Già a partire dal 1300 ci sono testimonianze di insediamenti nella zona, che sfruttavano la ricchezza del mare e la presenza di ripide colline che contribuivano a proteggere il borgo dagli assalti dei pirati. Il centro storico di Zambrone si trova infatti in posizione rialzata, mentre grande sviluppo turistico ha avuto negli ultimi anni la sua marina, sorta attorno ad una spiaggia di sabbie bianche, di bellezza pari ai migliori arenili dei più blasonati paradisi tropicali. La spiaggia è l'attrattiva principale della Marina. L'arenile più lungo è situato a sud della punta ed è una striscia di sabbia bianca lambita da una mare trasparente e invitante. Punta Zambrone chiude a nord la spiaggia ed è l’ideale per coloro che amano i tuffi e praticare lo snorkeling. La spiaggia che prosegue in direzione di Briatico prende il nome di Paradiso del Sub, grazie alle sue acque cristalline che consentono un ottima visibilità subacquea. La spiaggia è decisamente più piccola ma la scenografia è meravigliosa e il paesaggio non ha nulla che ad invidiare a località ben più rinomate a livello mondiale. Sulla punta una roccia particolare prende il nome di Scoglio del Leone per la sua forma caratteristica, che la fa sembrare come un grande felino, ritto a protezione di tutta la costa. 
La caratteristica principale che fa di questa spiaggia una località rinomata e ambita da tanti visitatori provenienti da ogni parte d'Europa è la straordinaria trasparenza delle acque, insieme alla presenza di meravigliosi fondali brulicanti di vita marina. Questa piccola baia nascosta non è l'ideale soltanto per chi ama praticare le immersioni, ma anche per tutti coloro che apprezzano la natura e le escursioni. Scendere fino alla spiaggia non è semplicissimo, ma la bellezza della natura, le acque color turchese che bagnano gli scogli e la sabbia bianca e le meravigliose trasparenze del mare, ripagano di ogni sforzo. Una comoda alternativa è il percorso in navigazione, grazie al servizio di escursioni che partono tutti i giorni da Parghelia.  

Centro storico

Da vedere nel centro storico sicuramente la chiesa di San Carlo Borromeo, sorge nella piazza omonima e ha origini molto antiche. Non si conosce la sua struttura originaria perché è andata quasi completamente distrutta dal terremoto del 1905. L’attuale chiesa presenta l’esterno in muratura di pietrame ordinario, strutture del tetto in legno e uno stile architettonico molto sobrio e lineare.  La facciata, semplice e di stile classico non presenta particolari elementi ornamentali. Quattro pilastri si staccano leggermente dal fondo e sorreggono il cornicione posto in evidenza dalle sue scalinature, separando il prospetto quadrangolare dal timpano triangolare, in cui vi è al centro incastonato un orologio. L’interno della chiesa, completamente rifatto, presenta un soffitto in legno inserito in uno stile moderno ad una sola navata rettangolare, il cui spazio sembra espandersi in chiaroscuri sfumati nell’abside che appare come un piccolo prospetto plastico, dove troneggia la statua di San Carlo. Ogni paese, ogni borgo di Calabria ha il suo "Calvario", situato in genere poco al di fuori del centro abitato, a ricordo della posizione del Golgota rispetto alla città di Gerusalemme.  Atipici sono i "Calvari" di Zambrone, con l’edicola centrale sempre di dimensioni maggiori di quelle laterali poiché è riservata alla rappresentazione del Crocifisso. A volte tali dimensioni divengono preponderanti, talché potrebbe addirittura configurarsi una nuova e diversa tipologia della costruzione; ma, a ben vedere, non si tratta altro che dell'enorme allargamento della nicchia centrale a scapito di quelle laterali. L'edicola centrale può, al limite, trasformarsi in una vera e propria piccola abside, contenente un Crocifisso di gesso, statue, o un grande dipinto. Anche Zambrone, come tanti altri paesi, ha contribuito con il sacrificio dei suoi cittadini alla realizzazione del sogno di un'Italia libera e democratica. Per non dimenticare e per commemorare e onorare i suoi eroi, è stato eretto un monumento in memoria, situato in piazza San Carlo, rappresentante una toccante figura di madre che sorregge un giovane soldato accasciato, come richiamo alla Pietà.  Ai piedi del monumento, una lastra di marmo riporta i nomi dei caduti delle due guerre, un triste e lungo elenco preceduto dai versi della bellissima poesia Altro sogno di Federico Garcia Lorca. 

Gastronomia

La produzione agricola di Zambrone è fortemente caratterizzata da prodotti tipicamente calabresi che si distinguono per particolari valori organolettici e varietà molto prelibate. Oltre ad una grande produzione di olio, Zambrone è famosa per la produzione dei fagioli, detti "al burro", molto buoni e apprezzati. Il re delle coltivazione è il peperoncino, coltivato ovunque a Zambrone e usato in preparazioni tipiche. Molto caratteristico è il corbezzolo, detto in dialetto cucummaro, altro prodotto tipico della zona, che si trova nelle siepi di San Giovanni e sulla strada che collega San Giovanni a Daffinà. Particolarmente rinomata è l'uva bianca di Zambrone, detta zibibbo, dalla quale si ricava un eccellente vino da dessert.

Informazioni utili

Indirizzo

Via Corrado Alvaro, Zambrone

Telefono

0963 392022

Fax

0963 392023