Curinga

Borgo di Eccellenza, tra le Terme Romane di Acconia e il Platano Millenario
CZ-Curinga-Borgo 1[Elisabetta Cirianni]

© Elisabetta Cirianni

Paesi

Il territorio di Curinga è noto sin dall’antichità per le sue sorgenti termali e l’acqua salubre, come dimostra la presenza dell'importante sito archeologico delle Terme Romane, nella frazione comunale di Acconia.

Le Terme di Acconia, parte di una grande villa monumentale dell’epoca di Diocleziano (III-IV secolo a. C.), rappresentano un unicum in Calabria per via dello stato di conservazione degli elevati, che permette tuttora di apprezzarne la dimensione quasi completa delle murature in alzato.

Alle terme si aggiungono i resti dell'Acquedotto Medievale utilizzato per convogliare acqua ai trappeti in cui, un tempo, si lavorava la canna da zucchero.

Il centro storico di Curinga, inserito tra I Borghi di Eccellenza della Regione Calabria, è caratterizzato da vicoli stretti (carrìari), piccole case di pietra attaccate le une alle altre a piazzette su cui affacciano i palazzi gentilizi. Meritano una visita il Duomo (o Chiesa di Sant'Andrea Apostolo), il Santuario Maria Santissima del Carmelo e la Chiesa dell'Immacolata.

Curinga è famosa per un altro importante attrattore: il Platano Millenario.

Noto anche come Platano di Vrisi o Platano Orientale, nel 2021 si è aggiudicato il secondo posto al concorso europeo Tree Of The Year. Nei suoi pressi, immerso in un contesto paesaggistico molto bello, si può visitare anche l’Eremo di Sant'Elia il Vecchio (XI secolo).

Nessun risultato

Guide turistiche

Nessun risultato

Ultimo aggiornamento: 10 mag 2024 14:04