San Pietro in Amantea

san pietro amantea

San Pietro in Amantea è un piccolo borgo interno del Basso Tirreno cosentino, situato in una rinomata area naturale inserita nella catena costiera. Fu probabilmente fondato nell’alto medioevo dagli abitanti della costa nepetina, risaliti nelle colline dell’entroterra dopo l’occupazione araba di Amantea.

Il borgo si presenta ordinato e ben curato, con una particolare attenzione al verde cittadino, soprattutto nelle piazzette che si aprono tra le case e le viuzze del borgo.

Un interessante percorso trekking parte dal centro urbano per inerpicarsi sulle montagne circostanti, dai cui punti di sosta è possibile apprezzare il bellissimo e suggestivo paesaggio mediterraneo.

Il fulcro del piccolo borgo è piazza IV Novembre, chiamata Piazza Mmìenzu U Làrgu, nella quale c’è il simbolo di San Pietra in Amantea, un monumentale Platano Orientale dal perimetro di 474 cm che tradizionalmente viene denominato come u Chiuppu. Nella stessa piazza si trova una bellissima fontana chiamata u zu Tittu realizzata nel 1900. Di interesse storico-architettonico si segnalano la chiesa della Madonna delle Grazie, situata in largo Madonna delle Grazie, la chiesa matrice di San Bartolomeo, in via del Popolo, i ruderi dell’antica chiesa di San Bartolomeo, in via Margherita, e il Monumento ai Caduti, in Piazza IV Novembre. Il vecchio rudere dell'antica chiesa di San Bartolomeo è stato trasformato in Centro per l'Arte Orafa Calabrese, nel quale espongono frequentemente i grandi maestri artigiani del territorio. Dal paese è facile raggiungere i monti della catena costiera e soprattutto le spiagge della vicina Amantea, molto apprezzate dai turisti. Un interessante percorso trekking parte dal centro urbano per inerpicarsi sulle montagne circostanti, dai cui punti di sosta è possibile apprezzare il bellissimo e suggestivo paesaggio mediterraneo.

Le chiese

La chiesa è la parrocchiale del paese ed è dedicata al patrono del borgo. L'attuale edificio ha un aspetto recente dovuto alle ricostruzioni subite negli ultimi secoli, come evidenzia lo stile della facciata. Di grande interesse è la chiesa della Madonna delle Grazie, che conserva dipinti e sculture di autori locali dell'Ottocento. La chiesa ricopre un ruolo centrale nella vita del paese, visto che vi si tiene annualmente la festa della Madonna delle Grazie, evento molto sentito dai sanpietresi, che si celebra ogni 2 luglio e attira numerosi fedeli.

U Chiuppu

Il monumento principale di San Pietro in Amantea è u Chiuppu, un monumentale albero di Platano Orientale dal perimetro di 474 cm che si erge maestoso in piazza IV Novembre.
La tradizione locale racconta che l’albero sia cresciuto per errore, in quanto fu piantato come palo di sostegno di una giovane acacia. Nei mesi successivi l’acacia non attecchì, mentre il bastone di platano divenne l'albero principale del borgo.

Informazioni utili

Indirizzo

Piazza IV Novembre, San Pietro in Amantea

Telefono

0982 425703

Fax

0982 427947