I luoghi federiciani in Calabria

In Calabria, alla corte dell’Imperatore Federico II Svevia
crotone-4

© Regione Calabria

Arte e Cultura

15 feb 2024 11:01

Figura tra le più controverse della storia medievale, l’imperatore Federico II di Svevia passò alle cronache come Stupor Mundi, per coloro che ne amarono l’operato culturale e politico, paciere tra Occidente e Oriente in epoca di Crociate; ma anche come l’Anticristo, per i detrattori cattolici che, forse per lo stesso motivo, ne criticarono aspramente la diplomazia.

Esoterista, falconiere amante di caccia, poliglotta e cosmopolita, sta di fatto che l’imperatore svevo per eccellenza segnò profondamente ciascuno dei territori sotto la sua giurisdizione, fondando i celebri castelli federiciani, passati alla storia per la misteriosa architettura che li contraddistingue.

Ve ne sono di splendidi anche in Calabria, da conoscere in un itinerario dedicato ai luoghi federiciani.

Sulle tracce di Federico II in Calabria

Era il 22 Novembre del 1220 quando nella Basilica di San Pietro a Roma, Onorio III incoronava imperatore Federico II di Svevia. Due anni dopo l’imperatore arriva in Calabria in occasione di una tappa importante per il Cattolicesimo della regione: la consacrazione della Cattedrale di Cosenza, oggi tra i Patrimoni UNESCO simbolo di pace.

Da quel momento Federico II in Calabria sarà protagonista di un’intensa attività che vedrà sia la costruzione ex novo che il riadattamento di numerosi castelli, tanto con scopo difensivo del territorio, minacciato dalle incursioni arabe dell’epoca, che a scopo personale, quali tenute estive e di caccia.

Si tratta dei monumentali castelli federiciani (castelli svevi) che ancora oggi impreziosiscono la Calabria da nord a sud.

L’immagine dell’imperatore col suo fedele falcone addestrato campeggia nel centro storico di Nicastro, città di Lamezia Terme (CZ), dove la Statua di Federico II sorge proprio all’imbocco dell’antico quartiere della Giudecca che conduce ai resti del Castello di Nicastro.

Lamezia Terme
Regione Calabria

La statua bronzea, opera dello scultore lametino Maurizio Carnevali, rende omaggio a colui che ampliò l’antico castello cittadino e innalzò Lamezia a “Città Demaniale”.

I luoghi federiciani da non perdere

Il passaggio dello Stupor Mundi è testimoniato in tutta la regione, ma in alcuni luoghi, non a caso definiti “luoghi federiciani” ha lasciato tracce davvero monumentali.

Tra questi occorre citare i castelli federiciani di Cosenza e provincia, ovvero le fortezze presenti nei Comuni di Rocca Imperiale, Amendolara, Oriolo, Roseto Capo Spulico, Cerchiara di Calabria e San Marco Argentano; a questi si aggiungono il Castello di Crotone e quelli di Vibo Valentia e Nicotera (VV).

Procedendo con ordine, il Castello di Rocca Imperiale domina il borgo antico dall’alto di una collina che guarda al Golfo di Taranto. Il Castello Svevo, con funzione difensiva della costa, fu concepito per le manovre di arcieri e balestrieri che si appostavano in dietro le feritoie e i merli. Attorno ad esso si sviluppano un monastero e cinque chiese, tra le quali spicca la Chiesa Madre.

Rocca Imperiale
Regione Calabria

Il Castello di Amendolara non è da meno, così come il borgo, affascinante susseguirsi di chiese e palazzi nobiliari. Restaurato nel 1239 da Federico II di Svevia, conserva ancora al suo interno un prezioso affresco del Duecento raffigurante una Crocifissione.

Nel borgo di Oriolo, tra I Borghi più Belli d’Italia, il castello federiciano è simbolo indiscusso dell’abitato. Di origine remote, Oriolo nacque come fortezza arroccata su uno sperone di roccia a 450 m, a difesa della popolazione sfuggita alle incursioni piratesche. 

Il borgo medievale conserva integre le facciate dei palazzi nobiliari e la maestosa struttura del Castello Svevo, poi angioino e, infine, dei Ruffo-Sanseverino.

Oriolo Castello
Regione Calabria

Imperdibili anche il Castello di Roseto Capo Spulico (Castrum Petrae Roseti), fortezza a pelo d’acqua sul promontorio di Cardone, visitabile all’esterno poiché trasformato in residenza privata, con pianta trapezoidale a tre torri; i ruderi del Castello Feudale di Cerchiara e quelli di San Marco Argentano.

Roseto Castello
Regione Calabria

https://calabriastraordinaria.it/news/i-luoghi-federiciani-in-calabria