Foliage in Calabria, i posti in cui praticarlo

Quando la caduta delle foglie è un'arte della natura
CS-FAGNANO CASTELLO 8  castagneto

© Regione Calabria

Sport e natura

15 feb 2024 10:39

Tutti pazzi per il foliage! Come ogni anno, il periodo della caduta delle foglie e la raccolta dei frutti autunnali si trasforma in un momento imperdibile per stare a contatto con la natura e andare a caccia di sfondi e colori instagrammabili.

Scopriamo insieme i posti più belli del foliage in Calabria, tra parchi e riserve.

Tutti pazzi per il foliage d’autunno

Capita anche a te di ammirare la calda bellezza dei colori d’autunno ed emozionarti al suono “croccante” delle foglie sotto i passi, camminando in un bosco? Allora il foliage è l’attività all’aria aperta che fa per te!

“Foliage” è il termine che si usa per indicare il periodo di caduta delle foglie a causa della perdita di clorofilla. In un morbido abbraccio di colori caldi, si creano veri e propri tappeti di foglie dal fascino fiabesco.

Ottobre e novembre sono i mesi clou per praticare il foliage in Calabria, tra boschi autunnali di conifere e macchia mediterranea accesi di mille sfumature, dal ruggine al giallo ocra.

Non è necessario partire alla volta del Vermont o del Canada, a caccia di sequoie e aceri rossi, basta seguire il nostro itinerario d’autunno in Calabria per assaporare, oltre alla tavolozza dei colori naturali, anche i deliziosi frutti del sottobosco calabrese: funghi, noci, castagne, uva e mele.

Castagne
Regione Calabria

Non solo boschi! Gli amanti del foliage, grandi e piccini, possono scegliere di praticare attività creative con le foglie d’autunno e gli utilizzi artistici che se ne fanno. Ad esempio, alcuni agriturismi e fattorie didattiche propongono appositi laboratori dedicati al foliage per adulti e bambini.

Dove praticare il foliage in Calabria

L’itinerario del foliage in Calabria ci porta a passeggiare per i 3 Parchi Nazionali calabresi, il Parco Naturale Regionale delle Serre e in diverse Riserve Naturalistiche dalle caratteristiche molto diverse tra loro, inclusa l’Oasi WWF “Lago Angitola”.

Un viaggio a caccia di foglie che unisce in maniera “slow” natura, piccoli borghi e prodotti tipici autunnali.

Partiamo da nord, ovvero dal Parco Nazionale del Pollino, a cavallo tra due regioni, Basilicata e Calabria, che trova il suo simbolo nel Pino Loricato e offre la suggestione di alcuni Geositi Patrimonio UNESCO. Tra un’escursione e l’altra sarà piacevole sostare in alcuni tra I Borghi più Belli d’Italia, come Morano Calabro e Civita, quest’ultimo di minoranza culturale arbëreshë.

Pollino foliage
Regione Calabria

Tra le province di Cosenza, Catanzaro e Crotone si estende il maestoso Parco Nazionale della Sila (Sila Grande, Sila Piccola e Sila Greca), dove non c’è che l’imbarazzo della scelta per varietà e colori di foglie. Da non perdere al suo interno, ad esempio, la meravigliosa Riserva Giganti di Fallistro (alberi monumentali e secolari attenzionati dal FAI). Passeggiare tra questi boschi tinti di meraviglia e ancora abitati dal leggendario Lupo della Sila, simbolo del parco, non ha prezzo. Qui si respira “l’aria migliore d’Europa”, certificata da un team di esperti biologi, e si gustano alcuni tra i prodotti a marchio più pregiati della regione, come la Patata della Sila IGP e il Caciocavallo Silano DOP.

Sila
Vincenzo Stranieri

Tappa intermedia tra le province di Vibo Valentia e Reggio Calabria, il Parco Naturale Regionale delle Serre rappresenta uno dei complessi forestali più preziosi della Calabria, caratterizzato da rari esemplari di Abete Bianco, corsi d’acqua e cascate e un’area lacustre di grande importanza: l’Oasi WWF “Lago Angitola”, luogo di nidificazione e migrazione di diversi esemplari di uccelli. La cittadina di Serra San Bruno, al centro del parco, ospita la Certosa di Santo Stefano, fondata da San Bruno di Colonia nell’anno Mille.

Lago Angitola
Kalabria Coast to Coast

Infine, raggiungiamo il Parco Nazionale d’Aspromonte, in provincia di Reggio Calabria, per un foliage in Calabria che abbina alla raccolta delle foglie la visita ad alcuni tra i Geositi Patrimonio UNESCO più belli d’Europa, come le forme sorprendenti dei monoliti che punteggiano la Valle delle Grandi Pietre, oltre ai sentieri tematici e ai Parchi Letterari dedicati agli scrittori Corrado Alvaro e Edward Lear (Sentiero dell’Inglese). Da non perdere la località di Canolo, con le sue particolari formazioni rocciose dette “Dolomiti del Sud”, e l’area boschiva dello Zòmaro, nel Comune di Cittanova, dove trovare una profusione di foglie di ogni forma e colore.

Aspromonte
Regione Calabria

https://calabriastraordinaria.it/news/foliage-in-calabria-i-posti-in-cui-praticarlo