A Sambiase (CZ) libri e poesie

Un'invasione di letture a Lamezia dal 21 al 28 agosto con la rassegna "Al vaglio"
Lamezia Terme_Locandina

Teatro

21 ago 2022 14:50

Informazioni utili

Data

21 - 28 Ago

Luogo

centro storico, Lamezia Terme

Categoria

Teatro

Dal 21 al 28 agosto un'invasione di libri e poesia nel centro storico di Sambiase. Con il patrocinio gratuito del Comune di Lamezia Terme, il sostegno regionale di Calabria Straordinaria, per le attività di marketing, promozione e comunicazione turistica della regione, e il supporto delle associazioni culturali e artistiche e delle realtà commerciali del territorio coinvolte, da domenica 21 a domenica 28 agosto si svolgerà la rassegna culturale “Al vaglio. Libri e arte nel centro storico di Sambiase”. La kermesse si svolgerà nell'arco di  sette serate (escluso sabato 27) tra presentazioni di libri, dibattiti, incontri e letture di poesie in lingua italiana e dialettale ed esposizioni d’arte, e sarà curata da Antonio Pagliuso (caporedattore della rivista culturale Glicine) in collaborazione – per quel che concerne la serata inaugurale del 21 agosto – con l’Accademia dei Caccuriani e l’Associazione Muricello, organizzatori, rispettivamente, degli importanti e consolidati premi Caccuri e Muricello. La manifestazione letteraria e artistica avrà luogo all’interno dell’atrio Giuseppe Verdi, uno dei più pittoreschi vagli del centro storico di Sambiase, le cui mura di pietra parlano di respiri antichi, di tradizioni, di storie di cui riappropriarci".

Cos’è un vaglio?

"Caratteristica tipica del mondo mediterraneo e peculiarità propria dell’ex comune di Sambiase, il vaglio è una fessura, una breccia in muratura, un ingresso lungo una cinta muraria o uno stabile, rigorosamente privo di cancello o portone, che dà su una corte interna oppure su un terreno coltivato nei quali sovente si affacciano le stanze dell’edificio", spiegano in una nota.

Il programma della rassegna

Libri e arte nel centro storico di Sambiase” partirà domenica 21 agosto alle ore 20.45 con la tappa lametina degli “Itinerari Caccuriani”, curata dall’Accademia dei Caccuriani e l’Associazione Muricello. Protagonisti della serata inaugurale gli autori Martino CianoLetizia CuzzolaMarcostefano Gallo e Francesca Veltri. A seguire, ci sarà lo spettacolo musicale Istantanee sul Mediterraneo del maestro Daniele Fabio.

Da lunedì 22 a giovedì 25 agosto (ore 20.45) spazio alle presentazioni dei libri con il seguente programma: lunedì 22 la giornalista Rai Gabriella d’Atri discuterà con Antonio Pagliuso, il giornalista Antonio Chieffallo e l’attivista Silvia Camerino de La ribellione di Michele Albanese (edito Castelvecchi). Alla presentazione prenderà parte lo stesso Michele Albanese, giornalista e presidente dell’Unione nazionale cronisti italiani Calabria, da anni sotto scorta; martedì 23 sarà ospite de “Al vaglio” la giornalista pubblicista e avvocato Daniela Rabia col suo ultimo romanzo La stanza del buio (Pellegrini Editore). A conversare con l’autrice Antonio Pagliuso; mercoledì 24 il volume al centro dell’attenzione sarà Odiseo y el Rio Atrato, romanzo di esordio di Francesco Antonio Fagà (pubblicato da Link Edizioni). A conversare con l’autore Antonio Esposito e Claudio Petronetti di Open Space APS; giovedì 25 sarà la volta del direttore artistico della manifestazione Antonio Pagliuso e del suo romanzo a tinte gialle L’arazzo algerino (Edizioni Dialoghi). A dialogare con lui la coppia della Farmacia letteraria – Pillole di carta composta da Tiziana Gallo e Raffaella Ruberto.

Dal romanzo alla poesia: venerdì 26 agosto (ore 20.45), infatti, “Al vaglio” saranno protagoniste alcune delle voci calabresi più interessanti della poesia contemporanea, vale a dire: Pasquale Allegro, Giovanni Mazzei, Franca Maria Mete e Angela Varì. A condurre la serata sarà il trio formato da Antonio Pagliuso, Giovanni Mazzei e Pierpaolo Sacco. L’appuntamento conclusivo della rassegna culturale sarà domenica 28 agosto, sempre alle 20.45, con la lente puntata sulla poesia in vernacolo. Protagonisti di “Puesii sutta ’u vagliu” Domenico D’Agostino, Francesco Davoli, Salvatore De Biase, Francesco Antonio Fagà, Pasqualino Virginio Mastroianni, Giovanni Mazzei, Raffaele Paonessa, Pino Renda e Matteo Scalise. Nella serata riservata alla poesia dialettale non mancheranno gli omaggi ad alcuni dei più significativi poeti calabresi del Novecento. Per tutte le serate, inoltre, sarà possibile apprezzare, in uno spazio appositamente dedicato all’interno del vaglio Verdi, le opere d’arte della mostra collettiva “Expo Sambiase 2022” con la partecipazione degli artisti Concetta Cantafio, Rosella Cerra, Fernando Cimorelli e Nicola Raso.