Presepe Vivente Acri

Il Presepe Vivente di Contrada Guglielmo (Acri) si svolgerà il 26 e 27 dicembre 2023.
Presepe vivente Acri

© https://www.facebook.com/photo/?fbid=757601116410456&set=a.573853191451917&locale=it_IT

Festività religiose

12 dic 2023 06:03

Informazioni utili

Data

26 - 27 Dic

Luogo

Acri

Categoria

Festività religiose

Sono già in corso i preparativi per la 7ª edizione del Presepe Vivente Guglielmo (contrada di Acri), una manifestazione che nello scorso anno ha registrato un’affluenza di circa settemila persone. La bellezza di questo presepe è tante volte espressa: è nel valore del suo scenario naturale e paesaggistico, è nella sacralità dell’evento rappresentato, è nel senso di un’intera comunità che si unisce e si adopera per custodire la sua tradizione, quella degli antichi mestieri, e del modo di vivere di un tempo.

Si entra lentamente, per scene e immagini che catturano e diventano esperienza: il percorso è definito lungo un sentiero, che si snoda lungo un chilometro e poco più. Percorrerlo è un po’ come andare indietro nel tempo e nel vivo della natura, quella che nella notte dei miracoli sa rimanere in silenzio: c’è il ruscello, l’acqua, le vecchie muraglie, il bosco, il paesaggio notturno, sopra tutto bastano le torce e le luci stellate del cielo quieto della sera. Le tappe sono definite da piccole capanne, delle strutture ogni volta costruite per entrare come nel suggestivo di “piccoli villaggi”, nei quali si rappresenta una rievocazione degli antichi mestieri.

Atmosfera fanno anche gli zampognari e i centurioni a cavallo, gli odori di ciò che al fuoco vivo viene preparato, dai fritti ai legumi, alla pasta e ai dolci tipici. Artigianale è anche il lavoro di sartoria realizzato con profilo storico per vestire i figuranti. Il percorso è coinvolgente fino all’arrivo alla piccola grotta della Natività, cuore del presepe. 

Al Presepe Vivente di Contrada Guglielmo è dedicata una due giorni, nei prossimi 26 e 27 dicembre 2023. L’edizione di quest’anno si avvale del sostegno del Comune di Acri e della Regione Calabria, come “Progetto partecipante all’Avviso Attività culturali 2023 della Regione Calabria- Dipartimento Istruzione Formazione e Pari Opportunità- Settore Cultura”.