Marcatori Identitari Distintivi (MID) - Calabria Straordinaria

isola-di-dino-arcomagno-a241c (1)

Data

28 mar 2022 17:08

“La Calabria ha qualcosa che altrove nel mondo non c’è, in nessuna forma: un patrimonio diffuso di tanti marcatori identitari distintivi che la rendono, di fatto, un’esperienza unica e irripetibile, fruibile ed emozionante in tutti i mesi dell’anno”. 

È quanto afferma l’assessore regionale al Turismo, Fausto Orsomarso, presentando il progetto “Calabria Straordinaria” e il nuovo approccio sperimentale a un tipo di progettazione che prende le mosse proprio dai cosiddetti "marcatori identitari" che caratterizzano i territori.

“Parte da qui, da questo vero e proprio capovolgimento di paradigma nella consapevolezza e nella progettazione dei turismi, il progetto Calabria Straordinaria: una nuova cornice e mission istituzionale che la Regione Calabria vuole comunicare e condividere anzitutto all’interno, coinvolgendo direttamente tutti i territori come principali attori protagonisti di una piccola rivoluzione copernicana nella riscrittura dello storytelling emozionale di questa terra e della sua reputazione nazionale e internazionale” afferma ancora Orsomarso, intenzionato a lanciare un vero e proprio processo “di riposizionamento nazionale ed internazionale dell’immagine complessiva della regione”.

Il progetto di comunicazione strategica e riposizionamento dell'immagine complessiva della regione prevede la progressiva riscrittura dello storytelling, esperienziale e inedito, fondato sul metodo dei Marcatori Identitari Distintivi (MID), ovvero quegli elementi caratterizzanti l'eredità naturalistica, storica, artistica, culturale ed enogastronomica della Calabria, misurabili secondo parametri ufficiali.

Questa l'ambizione prioritaria: il superamento dei cliché turistici e delle relative politiche pubbliche messe in campo fino a oggi. Il piano di comunicazione interna ed esterna punterà quindi sull'appeal distintivo regionale e su uno storytelling unitario, coerente, fondato sulla messa in rete e la capitalizzazione di un patrimonio regionale che si compone di MID ed EID (Eventi Identitari Distintivi), fruibile e spendibile 365 giorni l'anno. 

Funzionale e propedeutica alla realizzazione del progetto, l'indagine commissionata dalla Regione all'Istituto di Ricerca Demoskopika sulla destinazione Calabria, focalizzata sull'analisi degli orientamenti e dei consumi turistici degli italiani, dalla quale è emerso che il 93,9% degli italiani che si è recato in Calabria per una vacanza ci tornerebbe nuovamente. 

La Carta dei 100 MID, emersi dall'applicazione del modello di studio, è la base di partenza dello sviluppo del nuovo progetto di marketing territoriale utilizzato per la segnaletica turistico-culturale regionale e per l'individuazione degli eventi classificabili (EID).

Una sfida del "glocale", quella che si gioca a casa propria, attraverso il potenziamento senza precedenti della comunicazione interna, dell'off-line e dell'immagine di una terra rimasta di fatto inesplorata.